Casarano, Tarsilla: ''Finalmente a casa. Il nostro obiettivo è...''

 di Marco Melcore  articolo letto 1025 volte
© foto di Emanuele Taccardi/TuttoMatera.com
Casarano, Tarsilla: ''Finalmente a casa. Il nostro obiettivo è...''

Quarto posto in classifica e ben 32 punti in 16 giornate, è questo il bottino del Casarano nel campionato di Eccellenza pugliese. La formazione salentina, reduce dal successo esterno sul campo del Barletta, sarà impegnata dopo la sosta in casa contro l'insidioso Bisceglie, compagine di metà classifica posizionata a quota 21 punti. Abbiamo intervistato in esclusiva il terzino rossoblù Andrea Tarsilla, classe '96 ex primavera del Trapani. Cuore, grinta e umiltà i suoi requisiti per puntare in alto. Ecco di seguito le sue dichiarazioni:

Come consideri la prima parte di questa stagione Andrea?

''Dopo la parentesi in Abruzzo finalmente sono tornato in una piazza che mi ha sempre fatto sentire a casa. Ho seguito le vicende del Casarano anche da lì, leggevo sui giornali tutti gli articoli e mi sono aggiornato continuamente. Quest'anno è stata allestita un'ottima squadra, è stata una prima parte di stagione positiva e l'attuale piazzamento in classifica è frutto di tanto impegno e sacrificio.''

Il Casarano è attualmente quarto in classifica, qual è il vostro obiettivo stagionale?

''Il nostro obiettivo è la salvezza. Dobbiamo lavorare giornata dopo giornata, scendiamo in campo per vincere e secondo me abbiamo tutte le carte in regola per raggiungerla tranquillamente. Nel prossimo turno incontreremo il Bisceglie, squadra insidiosa e ben organizzata con elementi di esperienza. Noi giocheremo al ''Capozza'' e l'imperativo è vincere davanti ai nostri tifosi.''

Hai un sogno nel cassetto Andrea?

''Ora conta soltanto fare bene con questa maglia che mi ha dato tanto e che mi ha visto crescere. Il mio obiettivo è lavorare duramente e mettermi a disposizione dei miei compagni e del mio mister giorno dopo giorno. Con l'impegno costante e con la giusta umiltà si possono raggiungere grandi cose in qualsiasi momento. Ora testa bassa e pedalare.''