CONFERENZA STAMPA - Liverani: "Tabanelli e Saraniti hanno caratteristiche importanti. Pacilli? Mi spiace. E sul mancato arrivo di Strambelli..."

 di Vito Angelé Twitter:   articolo letto 5 volte
CONFERENZA STAMPA - Liverani: "Tabanelli e Saraniti hanno caratteristiche importanti. Pacilli? Mi spiace. E sul mancato arrivo di Strambelli..."

In vista della sfida di campionato conto il Catanzaro, in casa Lecce ha parlato in conferenza stampa Fabio Liverani.

Questo il pensiero del tecnico giallorosso: “Il Catanzaro é una squadra da non sottovalutare e da affrontare con grande rispetto. Dobbiamo avere pazienza e non troppa frenesia. Loro hanno giocatori che possono impensierirci in qualsiasi momento. Il mercato? La società ha alzato molto il livello della squadra. In mezzo al campo ci mancava qualcosina ed abbiamo raggiunto degli accordi importanti. Tabanelli ha caratteristiche importanti ha inserimento, fisicità e molto altro ancora. Chiaretti era un giocatore che cercavamo, ma l’offerta non è stata accettata. Quando abbiamo visto che c’era l’opportunità di prendere Tabanelli non ci abbiamo pensato due volte. Di Piazza titolare? È uno dei giocatori più utilizzati dal primo minuto. A turno si è alternato con tutti gli altri. Poi si è infortunato ed abbiamo fatto delle valutazioni sia per il suo recupero ma anche per scelte tecniche dovute alle sue caratteristiche. Con il Rende é stata una di queste. Io ho 17/18 titolari e possono tranquillamente giocare tutti. Questa società merita degli elogi perché ha preso quattro giocatori per migliorare un gruppo forte. Tabanelli e Saraniti titolari? Credo che quando arrivano dei giocatori non ci sono precedenze perché  fanno parte del gruppo. Le mie valutazioni sono quelle di capire se certi movimenti sono riusciti a metabolizzarli o meno in questi giorni. Tabanelli per esempio sta bene ma non ha i 90 minuti in corso. Selasi? Ha già 50 partite in Serie B, ha 20 anni ed è un giocatore fortissimo. Pacilli? Mario è un giocatore fulcro ed importante. La sua situazione per me è solo tecnico/tattica. L’infortunio di Racale ha complicato le cose per la sua cessione. Mi spiace perché è un giocatore forte. Lui nel 4-3-3 è importante, ma nel 4-3-1-2 non ha purtroppo collocazione. È solo una scelta tecnica, il ragazzo è eccezionale. Strambelli? Non c’è mai stata una trattativa con il Matera. Per quanto mi riguarda è un giocatore dalle qualità indiscusse“.

Fonte: (www.pianetalecce.it)