Trinchera: “Con il Lecce serve la partita perfetta. Braglia? Sa il fatto suo”

24.10.2017 10:13 di LCW Redazione  articolo letto 25 volte
Fonte: pianetalecce.it
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com
Trinchera: “Con il Lecce serve la partita perfetta. Braglia? Sa il fatto suo”

Stefano Trinchera è intervenuto telefonicamente durante l’ultima puntata di Passione Giallorossa, il format in collaborazione con Pianetalecce.it in onda su Canale 85. Il d.s. del Cosenza si è proiettato sulla sfida del Via del Mare di lunedì prossimo, analizzando il momento della sua squadra reduce da un complicato inizio di stagione.

Il prossimo turno – “Per noi è una gara che dà grandi motivazioni, ci sarà uno scenario, veniamo da una vittoria importante e vogliamo continuare su questa linea. Dobbiamo lavorare con determinazione e curare i particolari, per fare risultato a Lecce ci vuole la partita perfetta. Sarà una sfida interessante, sarebbe l’occasione per dimostrare il nostro valore”.

L’inizio di stagione – “Purtroppo abbiamo cominciato il campionato deludendo le aspettative, disponiamo di un organico all’altezza della situazione, psicologicamente è stato un momento difficile per tutti. Col Bisceglie abbiamo giocato un’ottima gara, dobbiamo dare continuità per risalire la china perché ce lo meritiamo”.

Il rapporto con Lecce – “Sono molto legato a Lecce, mi sento a casa. Lavoro per il Cosenza ed auguro il meglio alla mia squadra, ma ho un occhio di riguardo per la realtà leccese perché mi sento figlio di questa terra, dopo questa partita auguro loro le migliori fortune”.

Capitolo Braglia – “Quando stavamo a Lecce abbiamo steccato le ultime partite, ma il passato è passato e guardiamo avanti. Credo che Braglia non abbia modificato il suo modo di lavorare per questa partita, è un allenatore pratico e concreto che sa il fatto suo. Bisogna confidare nella buona vena dei calciatori perché in campo ci vanno loro. Braglia in queste quattro partite ha provato più moduli, è un personaggio diretto che le cose non te le manda a dire, si è calato benisimo e dal punto di vista tattico rispetto ai tempi di Lecce sta lavorando con la difesa a quattro”.

Il campionato – “È ancora presto, ho sempre detto che il Lecce ha i favori del pronostico ma è un campionato equilibrato e ci sono formazioni da non sottovalutare. Il Catania ha una squadra solida però il campionato è ancora abbastanza lungo e fino alla fine può succedere di tutto”.