Braglia: media spaventosa. Ora la Casertana

25.01.2016 17:24 di Marco Melcore   Vedi letture
© foto di Luigi Gasia/TuttoJuveStabia.it
Braglia: media spaventosa. Ora la Casertana

Il Lecce batte la Juve Stabia e si conferma al quarto posto, a quota 34 punti in classifica. Gli uomini di Braglia vincono e convincono gli 8.000 del ''Via del Mare'', accorsi comunque numerosi nonostante il freddo invernale. Mosca e compagni offrono una prestazione super e dopo appena 20 minuti passano in vantaggio grazie alla combinazione Doumbia-Surraco. Il Lecce vanta una rosa ampia, duttile, e la possibilità di schierare la formazione in base all'avversario di turno, è più unica che rara. Il centrocampo giallorosso, anche ieri, ha peccato di qualità e improvvisazione, ma le soluzioni tattiche sugli esterni hanno comunque permesso di imporre il proprio gioco. Gioco apparso inesistente nelle ultime gare e miracolosamente tornato? Braglia nel post-partita ha espresso chiaramente che la sua squadra non potrà mai essere un'ammazza campionato, appunto. Se per ''gioco'' si intende vincere le partite offrendo qualità e spettacolo, con l'ex Juve Stabia non ne vedremo tanto, sia per il suo modo di intendere il calcio ma soprattutto per carenze strutturali. Se invece, per ''gioco'', si intende adattarsi al match e sfruttare semplicemente con convinzione gli spazi concessi, il Lecce targato ''Lega Pro'' allora darà parecchie soddisfazioni. Le occasioni create ieri sono state numerose, il 3-4-3 giallorosso ha prodotto non pochi grattacapi alle Vespe e le caratteristiche di alcuni calciatori si sono rivelate mirate. La seconda rete, invece, è arrivata su un calcio d'angolo, dove Cosenza ha esternato la sua imponenza fisica andando a coronare l'ennesima prova sublime della retroguardia salentina. Retroguardia ancora impeccabile, governata dal ''solito'' Perucchini, sempre pronto e concentrato. Il Lecce ieri ha rischiato pochissimo grazie anche all'esperienza di Abruzzese, ma questa non è esattamente una novità. La novità per tutto il popolo giallorosso è che il Lecce, sabato prossimo, può realmente riaprire il campionato. L'iniezione di fiducia dovrebbe dare la svolta anche in trasferta, anche se i prossimi avversari si chiameranno Casertana e Catania. Aspettando il rientro di Caturano, aspettando dei terreni di gioco all'altezza, l'augurio è che questa media continui a rivelarsi spaventosa. Braglia ha conquistato 28 dei 34 punti attuali, ha praticamente perso una partita su 13 incontri ufficiali, ha reso clamorosamente inviolato il ''Via del Mare''. 

Nel prossimo turno oltre a Casertana - Lecce, si giocherà Foggia - Benevento, in programma sabato alle 14.30.